National Championships: Tamburini, gol e rabbia. De Simone vince il derby
SandulliTamburiniTutti gli ArticoliZanin

National Championships: Tamburini, gol e rabbia. A De Simone il derby con Zanin

By 25 Novembre 2019 No Comments

National Championships: Tamburini, gol e k.o. De Simone fa suo il derby

Weekend pieno per gli studenti-atleti impegnati nei National Championships, i campionati nazionali che hanno visto all’opera sette alfieri del progetto YesWeCollege. Una pattuglia nutrita, che sarà purtroppo più che dimezzata con l’inizio della nuova settimana, viste le eliminazioni incassate da quattro delle formazioni impegnate in questi ultimi giorni. Il k.o. più amaro è senza dubbio quello di Filippo Tamburini e della sua Rhode Island, capace di guardare negli occhi Syracuse ma battuta al termine di un match con qualche zona d’ombra. L’attaccante classe ’96 aveva addirittura segnato il gol del vantaggio per i suoi Rams, che però si sono dovuti arrendere alla rimonta dei padroni di casa, “aiutati” anche da un paio di chiamate controverse del Var. Gli Orangemen sono infatti una delle poche università a disporre della tecnologia video a supporto degli arbitri: un caso quantomeno curioso, del quale è stato protagonista in negativo Rhode Island, che saluta a testa altissima i National della NCAA Division I (la massima serie collegiale).

A sorridere sono invece tre dei quattro studenti-atleti di YesWeCollege che avanzano al terzo turno dei National della NAIA. Andrea De Simone, campione in carica con la sua Central Methodist, si è preso di forza il derby contro Martin Methodist di Francesco Zanin. De Simone sarà di nuovo in campo lunedì 2 dicembre alle 22.30 italiane, per la sfida a Georgia Gwinnett che mette in palio il pass per i quarti di finale. Stacca il pass per il turno successivo anche Mikhail Radchenko con la sua University of Northwestern Ohio. Entrati nel tabellone principale dopo il successo nel turno preliminare, i Racers hanno battuto Bethel e sempre il 2 dicembre, alle 20 italiane, se la vedranno contro Rio Grande. Da segnalare che, in caso di successi sia per De Simone che per Radchenko, nei quarti di finale si profilerebbe un altro derby targato YesWeCollege. Dall’altra parte del tabellone, vola alla fase finale in California anche Lorenzo Giaretti con la sua Baker University. Anche per gli Wildcats avventura cominciata col turno preliminare e proseguita col successo contro Tennessee Wesleyan. Adesso è tempo di terzo turno, nel match contro Columbia in programma alle ore 20 italiane di martedì 3 dicembre.

Si è invece conclusa proprio ieri sera la corsa di Margherita Giubilato, attaccante di Kansas University. Troppo alto l’ostacolo rappresentato da South Carolina, numero due della nazione che ha imposto la legge del più forte negli ottavi di finale della NCAA Division I al femminile. Cala il sipario anche sulla stagione di Riccardo Sandulli e della sua Muskegon College, k.o. anche contro Iowa nei National NJCAA.

WhatsApp chat